Tradizione e continua innovazione

Tradizione e continua innovazione ci rendono costantemente allineati ai più alti standard di Sicurezza Alimentare. Nel biennio 2017/2018 il nostro Ufficio Qualità si è attivato in un grande sforzo riorganizzativo riuscendo a conseguire la prestigiosa certificazione International Featured Standards (IFS-Food Certificate), riconosciuta a livello internazionale dai maggiori player della GDO italiana ed estera.

IFS Food

Dietro questa sigla c’è un modo particolare di produrre, lavorare, di essere azienda, perchè vogliamo offrire i migliori prodotti ai nostri consumatori.

Qualità Nanni Verdure Cotte

L’impegno della direzione

L’ impegno della Direzione è costantemente allineato ai più alti standard di Sicurezza Alimentare e mira alla crescita continua delle competenze interne, quale stimolo irrinunciabile al miglioramento delle attività lavorative, e quindi, del prodotto offerto.

Garantire materie prime sempre freschissime, che provengono in maggior parte dai nostri terreni siti in Toscana;

Garantire la completa tracciabilità delle materie prime dalla semina fino al prodotto finito, ai sensi delle normative vigente in materia;

Gelezionare e qualificare i nostri fornitori locali: il rapporto leale e collaborativo instaurato ci dà garanzia di un approvvigionamento di materie prime di qualità anche nei periodi di carenza di prodotti locali;

Implementare un processo di preparazione e cottura che consenta il mantenimento delle proprietà organolettiche e nutrizionali dei nostri prodotti;

Lavorare le nostre verdure in ambienti a controllo igienico sanitario totale secondo le indicazioni descritte nel piano di autocontrollo HACCP applicato allo stabilimento di produzione e agli standard IFS Food;

Garantire la totale sicurezza del prodotto attraverso l’installazione di metal detector su tutte le linee di produzione;

Far eseguire analisi chimiche e batteriologiche sui prodotti, ambienti e superfici nonché sulle acque usate nei cicli di lavorazione, da parte di laboratori terzi certificati in conformità a quanto stabilito nel piano di campionamento interno;

Controllare costantemente il ciclo di raffreddamento dei prodotti lavorati allo scopo di evitare sbalzi di temperatura che potrebbero influire sulla stabilità ed il gusto del prodotto finito;

Portare avanti programmi di formazione del personale volti ala crescita continua delle competenze interne. La condivisione dei risultati dell’Autocontrollo lo rende non solo formato ma anche consapevole del suo ruolo;

Un costante aggiornamento in materia di sicurezza alimentare che va ad impattare sul nostro prodotto;

La Direzione ed il Responsabile Qualità